Come liberarsi dei prodotti costosissimi su cui non guadagni niente e creare la tua linea di prodotti che farà decollare il tuo salone!

C’è un grande, colossale, equivoco che miete un sacco di vittime tra i titolari di saloni di acconciature: quello di investire un sacco di soldi in prodotti molto conosciuti, pensando che questa mossa abbia il potere di attirare clienti e fare crescere il salone.

Non è così. O meglio, non è del tutto così. In questo post ti svelerò l’equivoco e ti darò anche la ricetta pratica (non teorica, non fuffarola o inapplicabile), per:

1. Liberarsi dalla schiavitù dei costosissimi prodotti delle grandi aziende;
2. Utilizzare i soldi risparmiati per fare crescere DAVVERO il tuo salone;
3. Rendersi unico e diverso da TUTTI i concorrenti;
4. Aumentare notevolmente i margini di guadagno sui prodotti;
5. Vendere prodotti come non hai mai fatto in vita tua.

Che dici, vale la pena di leggere fino in fondo?

I nervi scoperti di un mercato miliardario (alle spalle dei parrucchieri)

In questi anni in cui lavoro a stretto contatto con i titolari di saloni, sto scoprendo quanti interessi si muovono dietro al business dei parrucchieri.

Me l’ha confessato, in segreto, un manager di una nota azienda produttrice di prodotti per parrucchieri: il business è miliardario. Non milionario, miliardario! Dietro al mondo dei quasi 100.000 saloni di acconciature (legali), si muovono cifre difficili da immaginare.

Ecco perché so di correre dei rischi scrivendo questo post. Non l’ho mai detto, ma il mio arrivo sulla scena della formazione per parrucchieri ha creato un certo scombussolamento nel settore.

I primi a minacciarmi (sì, in modo velato, ma l’hanno fatto), sono stati alcuni “colleghi”. Ma sono passata oltre.

Poi è toccato a qualche fornitore, che anziché difendere il “proprio” modo di lavorare onestamente, difende la categoria, nello specifico quella dei fornitori che vogliono anche fare i consulenti e affibbiare corsi di marketing…

E’ inevitabile che, quando si muovono interessi miliardari, svelare i retroscena di un settore, può essere pericoloso. Ma se si hanno davvero a cuore gli interessi dei propri clienti, bisogna prendersi dei rischi. Ed io lo faccio.

Cosa mi stanno confessando decine di parrucchieri?

Beh, mi stanno svelando un mondo fatto di budget mensili da raggiungere ad ogni costo, di contratti annuali con quantitativi minimi da dover rispettare per forza, di investimenti da migliaia di euro, di “consigli interessati” relativi a corsi di formazione e anche di marketing (sapessi quanti mi hanno proposto collaborazioni di questo tipo…), e molte altre nefandezze che colpiscono i parrucchieri italiani.

7modulisidebar

Liberati dalla schiavitù dei prodotti di marca

Chiariamoci su un punto, prima di proseguire: il mio NON è un attacco ai fornitori, NON è un attacco alle aziende, NON è un attacco a chi sceglie prodotti di qualità! Ok?

Il mio intento è quello di aprire gli occhi ai titolari di saloni, per far capire loro una cosa semplicissima:

La linea di prodotti che scegli NON è, da sola, in grado di far crescere il tuo salone!

E ora ti spiego perché.

I tuoi clienti NON sono in grado, nel 90% dei casi, di comprendere il valore reale dei prodotti che scegli! Certo, conosce alcuni brand, i più famosi, ma il brand, da solo, non vi dà alcun vantaggio.

I clienti non sanno distinguere il vero valore dei prodotti. Anzi, i clienti, molto spesso, si chiedono perché dovrebbero comprare i tuoi prodotti, se sono gli stessi che si possono acquistare in farmacia o al supermercato, a prezzo inferiore.

C’è una percentuale di clienti che si interessa alla qualità dei prodotti che utilizzi, ma se sei stato in grado di crearti un’ottima reputazione, il cliente si fiderà dei prodotti che utilizzi, anche se non appartengono a un brand conosciuto.

E qui c’è un altro equivoco enorme: ci sono prodotti che i parrucchieri conoscono come di enorme valore, che però sono assolutamente sconosciuti ai clienti!

Indebitarsi o firmare accordi folli pur di avere dei prodotti di alta qualità NON è una scelta che paga, anzi.

Devi sempre far valere il tuo potere contrattuale e cercare di strappare condizioni per te vantaggiose, evitando i quantitativi minimi che sai già di non riuscire a smaltire, ed evitando i contratti di lungo periodo.

Primo insegnamento: se proprio vuoi utilizzare QUEI prodotti, allora non accettare condizioni per te svantaggiose.

Secondo insegnamento: la qualità dei prodotti NON è legata alla marca famosa e i clienti comunque NON sono in grado di riconoscere questa qualità. Specie se gli stessi prodotti sono acquistabili anche nei supermercati e in farmacia.

Terzo insegnamento: avere prodotti di una certa marca, NON ti porta alcun vantaggio SE non sai valorizzarne la qualità in modo adeguato

Cosa significa questo? Significa che siccome i tuoi potenziali clienti NON sanno riconoscere la qualità di questi prodotti, allora devi essere tu a raccontargliela, a farne un punto di forza.

E come puoi farlo? Con la comunicazione. Con il marketing. Se i tuoi prodotti sono davvero così validi, devi farne un punto di forza. Devi parlarne nei tuoi contenuti di marketing, nel tuo blog, devi valorizzarli non solo negli espositori, ma “raccontandoli” nel modo giusto ai clienti.

Quarto insegnamento: se gli stessi prodotti li utilizzano altri concorrenti in zona, il tuo vantaggio competitivo è NULLO.

Purtroppo però se anche saprai “raccontare” nel modo giusto i prodotti che usi, se anche i tuoi concorrenti li hanno, allora il tuo vantaggio competitivo si annulla. Non ci saranno clienti che sceglieranno te perchè usi quei prodotti, visto che li usano anche gli altri.

Scegli i prodotti e mettici il tuo marchio!

Vuoi davvero avere un vantaggio competitivo grazie ai prodotti che utilizzi?

Crea la tua linea di prodotti!

Difficile? Per niente!

Tra i parrucchieri che mi seguono, Luigi Dimonaco, titolare dell’omonimo salone a Cassino, l’ha fatto.

Ha creato la sua linea prodotti e ne è talmente entusiasta da averne avviato la vendita online tramite il suo e-commerce. Non solo: grazie al successo che la sua linea prodotti sta ottenendo, ha deciso, man mano, di rinunciare alla vendita dei prodotti delle grandi aziende produttrici. Di sicuro, ha già smesso di pubblicizzarla, puntando solo sui suoi prodotti.

Gli ho chiesto se è stato difficile trovare il fornitore adatto, e la sua risposta è stata “per niente! Basta cercare su Google Private Label Cosmetici, o produzione prodotti conto terzi, e selezionare le aziende. E’ possibile farsi mandare dei campioni e valutare la qualità dei prodotti. Poi li fai brandizzare con il tuo marchio”.

Piuttosto semplice! Sono decine le aziende che producono prodotti per parrucchieri in private label (o conto terzi). Ciò che conta è non badare al prezzo più basso ma andare alla ricerca di prodotti di qualità, che possono mostrare test scientifici certificati e dimostrabili in etichetta. E testarli!

Luigi Dimonaco mi ha raccontato di aver riscontrato un aumento inaspettato relativo alla vendita dei prodotti non solo applicando le strategie di vendita apprese dal mio metodo, ma anche grazie alla brandizzazione personale dei prodotti stessi.

I clienti, anche gli uomini, sono attirati dall’unicità del prodotto e fanno un ragionamento molto semplice: “sono molto soddisfatto di come i miei capelli sono stati trattati, da voler utilizzare anche a casa quei prodotti, anche perché non li vende nessun altro”.

Utilizzare i soldi risparmiati per fare crescere DAVVERO il tuo salone

Cosa succederà quando deciderai di creare la tua linea di prodotti personalizzati? Tante belle cose, a cominciare da un sensibile risparmio!

Per quanto i prodotti che sceglierai possano essere di qualità, ti costeranno sempre meno rispetto a quelli più conosciuti, sui quali devono guadagnarci l’azienda, il distributore, l’agenze, il sub-agente e, magari qualche centesimo anche tu!

Avrai un sensibile risparmio sui prodotti acquistati e potrai utilizzare quel denaro per fare qualcosa che, quasi sicuramente, non stai facendo, o non stai facendo nel modo giusto: il marketing!

Potrai così, avere le risorse per creare i tuoi contenuti di marketing che enfatizzino ANCHE la tua linea di prodotti, oltre a poter investire nella tua specializzazione, nel blog, in un gestionale, in un auto risponditore, nel tuo canale YouTube, eccetera eccetera…

Rendersi unico e diverso da TUTTI i concorrenti

La cosa fondamentale è che avrai, con la tua linea di prodotti brandizzata, un elemento distintivo UNICO rispetto a tutti i tuoi concorrenti!

Mentre loro continueranno a vendere i prodotti delle aziende produttrici, senza margini, e magari vendendo gli stessi prodotti che si trovano sia dai concorrenti che, talvolta, nei supermercati o iin farmacia, tu potrai vantarti di avere una linea di prodotti unica e potrai anche definirla come migliore.

Perché potrai definirla come migliore? Intanto perché non ci sono termini di paragone, visto che è, appunto, unica. E poi perché se saprai valorizzare i tuoi prodotti associandoli a dei servizi effettuati a regola d’arte, trasformerai il tuo salone in un qualcosa di unico e diverso rispetto a tutti i tuoi concorrenti.

Aumentare notevolmente i margini di guadagno sui prodotti

Abbiamo già accennato ai margini di guadagno, ma è bene riconsiderarlo: dopo una prima fase un po’ impegnativa, durante la quale dovrai:

– cercare le aziende produttrici di prodotti in private label;
– valutare i campioni che ti farai mandare;
– selezionare i prodotti che ti servono;
– brandizzare (ossia: apporre il tuo marchio sui vari prodotti);
– creare delle campagne di marketing in cui spiegherai il valore dei tuoi prodotti…

non dovrai poi più pensarci, perché ti basterà effettuare gli ordini, facendolo online, senza neanche più doverti interfacciare con un agente o venditore. Tu ordini, il corriere ti consegna, tu vendi. Stop.

A quel punto anche i costi iniziali sostenuti saranno del tutto assorbiti e a te resteranno dei margini di guadagno prima impensabili.

Vendere prodotti come non hai mai fatto in vita tua

Come ha raccontato Luigi Dimonaco, auto prodursi una linea di prodotti rappresenta una svolta anche da un punto di vista del numero di prodotti venduti.

Se, infatti, sarai bravo ad applicare i principi di marketing che insegno, saprai valorizzare, grazie ai tuoi prodotti, anche i tuoi servizi.

Se sei, come sono sicuro tu sia, un bravo artigiano, un hair stylist di alto livello (o lo sono i tuoi collaboratori), riuscirai a conquistare i tuoi clienti che saranno così soddisfatti del risultato ottenuto che vorranno portarsi a casa i prodotti che hai utilizzato durante il servizio e che vendi solo tu. Perché sono i tuoi!

Non esistono prodotti che si vendono da soli, ti serve il marketing!

Ribadisco che non ce l’ho con i fornitori onesti (anche se so che mi attirerò tanta m…a dopo la pubblicazione di questo post), né sto dicendo che tutti i parrucchieri debbano abbandonare i prodotti che utilizzano per crearsi la propria linea di prodotti. Siete degli imprenditori, farete le vostre scelte.

Sto però dicendo, e questo lo voglio ribadire con forza, che NON esistono prodotti che si vendono da soli!

Non ci sono clienti che ti preferiranno perché hai investito migliaia di euro per assicurarti una linea di prodotti di un brand importante!

Non funziona così!

Ai clienti interessa che tu utilizzi prodotti di qualità, certo, ma loro non sono in grado di riconoscerla, questa qualità!

Ai clienti interessa che i servizi vengano svolti con professionalità e attenzione, non se utilizzi la marca X piuttosto che la marca Y.

E’ il marketing ciò che porta i clienti nel tuo salone!

– Sono le campagne di acquisizione clienti;

– Sono i contenuti che produci basati sulla tua specializzazione;

– E’ il sapersi differenziare dalla concorrenza;

– E’ il saper fidelizzare quanti più clienti possibili;

– E’ il conoscere le strategie di vendita capaci di massimizzare i tuoi incassi grazie ad upselling e vendita di trattamenti;

– E’ la creazione di procedure standardizzate che facciano funzionare alla perfezione il tuo salone regalando al cliente un’esperienza unica…

Queste sono le cose che faranno crescere il tuo salone. Anziché investire in prodotti costosissimi, investi nel marketing.

Se vuoi imparare a difenderti da chi agisce in pieno conflitto di interessi e vuoi, invece, creare le condizioni affinché il tuo salone cresca, allora devi…

cliccare sull’immagine qui sotto e scaricare il corso di marketing: “I 7 Moduli di marketing che metteranno il turbo al tuo salone e che ti proteggeranno dalle fregature di fornitori, agenzie, formatori e guru del settore“, che ho realizzato con Emiliano Lemma. Il corso è DAVVERO gratuito! Devi solo cliccare sull’immagine qui sotto o a questo link: “http://www.7modulimarketing.it/

7moduligrandi

2 Replies to "Come liberarsi dei prodotti costosissimi su cui non guadagni niente e creare la tua linea di prodotti che farà decollare il tuo salone!"

  • comment-avatar
    Domenico
    7 marzo 2018 (20:41)
    Commenta

    Domanda: avete un’idea di quale sia l’investimento necessario per avere una linea di prodotti propria? Ho idea che sia un investimento importante, o mi sbaglio? Mi scuso sarò banale ma mi interessa… grazie

    • comment-avatar
      Michela Ferracuti
      8 marzo 2018 (8:46)
      Commenta

      Ciao Domenico, è impossibile stimare l’investimento necessario per creare una linea di prodotti propria, perché ci sono parecchie variabili in gioco Dipende dall’azienda cui ci si affida, dipende dai costi iniziali di brandizzazione, dipende dai quantitativi iniziali e dai costi di ricerca, perché dovrai provare più aziende e più prodotti per essere certo di dare ai tuoi clienti la qualità cui li hai abituati. Senza dimenticare che tutto il discorso ha senso se la linea di prodotti viene creata DOPO aver costruito e diffuso il brand, non al contrario. Ad ogni modo, tra i miei studenti c’è chi ha intrapreso questo percorso, se posti la domanda nel gruppo Facebook potrai ricevere risposte più precise riguardo i costi.


Vuoi lasciare un tuo commento?

Some html is OK