10 Regole per avere un Salone di successo (le ultime 3 ti sconvolgeranno)

Ci sono saloni di acconciature in forte crisi e ci sono saloni di acconciature di successo.

E questo, a prescindere dalla città, o paese, in cui operano e dalle dimensioni.

Esistono, infatti, piccoli negozi che regalano grandi soddisfazioni ai loro titolari così come esistono grandi saloni di acconciature con decine di dipendenti che versano in situazioni di grave crisi.

In questo articolo ti svelerò quali sono le 10 regole per avere un salone di successo.

Due avvertenze, prima di lasciarti alla lettura.

La prima: si tratta, perlopiù, di cose scontate. Non ho la pozione magica, anche perché NON ESISTE! Solo il lavoro, la professionalità e la competenza ti porteranno i successi che meriti, se li meriti. Quel che devi però chiederti è: le faccio DAVVERO queste cose? Le faccio nel migliore dei modi? I miei clienti le percepiscono, o sono solo nella mia testa?

La seconda: presta particolare attenzione alle ultime 3 regole. Le prime, infatti, le conosci già e immagino che, in qualche modo, le applichi. Le ultime magari le conosci, ma sono sicura che non le applichi, o non le applichi del tutto. Se i primi 7 punti ti sono chiari, concentrati sugli ultimi 3.

Il successo sarà assicurato.

1. Le solite, indispensabili, cose

parrucchiere di successo

Sotto questa regola possiamo riassumere e contenere le basi per avere un salone di acconciature non di successo, ma che riesce a restare aperto. Senza di queste, non hai speranza.
Parliamo di aggiornamento, che non deve mai mancare; di gentilezza nei confronti delle clienti, troppo spesso soggetta alla lunaticità della titolare; di avere un nome che si ricorda, una vetrina ben studiata e un’insegna visibile ed illuminata.
Scontato? Assolutamente sì. Eppure, ne conosco a centinaia di saloni di acconciature nei quali l’ultimo corso frequentato dal titolare risale al secolo scorso; in cui i clienti vengono trattati con arroganza o superficialità e senza un’insegna.

2. Cura arredamento e pulizia, anche personale

E’ un po’ come quando vai al ristorante e trovi i bicchieri o le posate sporchi. Capita. Però non deve capitare. Le persone non apprezzano, specie quando pagano. Cura la pulizia e anche l’igiene personale. Tua e delle collaboratrici. Lo so, potresti indignarti e prenderla come un’offesa. Ma sappi che capita, spesso, che questo aspetto venga tralasciato. Se la cosa non ti riguarda, passa oltre.

Anche l’arredamento ha la sua importanza. Non devi necessariamente investire soldi che non hai nel rinnovare i locali ogni 5 anni. Però puoi dimostrare cura e attenzione. Puoi dare un tuo tocco personale. Puoi effettuare dei piccoli, ma personali, cambiamenti ogni tot mesi. I clienti apprezzeranno.

Se vuoi applicare con successo il Metodo Minerva, acquista subito l’Enciclopedia del Beauty Marketing, l’opera completa in 5 volumi a soli 27 euro (tutti e 5 i volumi) per trasformare il tuo salone in una piccola impresa di successo!

Clicca qui per acquistarlo: https://beautymarketingacademy.com/

3. Puntualità, rispetto degli orari, e flessibilità

Non c’è niente di più fastidioso di anticipare appuntamenti, uscire prima di casa per essere puntuale all’apertura del barbiere o della parrucchiera, e scoprire che lei, o lui, ancora non è arrivata. Se l’orario di apertura è alle 9, tu alle 9 non solo hai aperto, ma sei già pronto a servire il primo cliente.

Cerca, inoltre, di far rispettare la puntualità ai tuoi clienti. Spiega loro che un ritardo anche solo di 5 minuti sposta in avanti tutti gli altri appuntamenti. Non devi farlo con arroganza o mancanza di rispetto, ma con gentilezza e fermezza. Apprezzeranno.

4. Utilizza prodotti di qualità

marketing parrucchieri

Sì, ci sono saloni che utilizzano prodotti di scarsa qualità, e questo infastidisce, e molto, i clienti. Usa, e vendi, prodotti di alta qualità. Lo so che questo costa, ma nel lungo periodo ci guadagnerai. Sì, ci sono clienti che non sono interessati alla qualità ma solo al prezzo.

Quei clienti, prima o poi, li perderai, perché andranno dai parrucchieri low-cost, magari made in China. Tu punta su quelli che magari al prezzo sono sensibili, ma vogliono un compromesso accettabile che comprenda anche la qualità.

Inoltre, usa gli stessi prodotti che vendi.

5. Utilizza i social network

instagram per parrucchieri

I social network, e internet, sono la grande novità degli ultimi anni. Possono piacerti o non piacerti, ma devi comprenderli e utilizzarli, visto che i tuoi clienti li utilizzano.

So che ti piacerebbe non dover pensare anche al tuo sito web, alla tua pagina Facebook, al tuo account Instagram, alle prenotazioni via email o via Messenger, però il mondo va verso questa direzione e non puoi farne a meno.

Chi sa sfruttare nel migliore dei modi internet sta vivendo una fase di grande espansione del propri giro di affari. Cosa aspetti?

6. Impara a gestire il tuo salone come un’impresa

Ci avviciniamo alle regole più importanti, e meno scontate, di questo elenco.

L’equivoco è tipico della mentalità italiana: siccome a scuola, dalle elementari ai master post_laurea, ci insegnano a diventare dei bravi dipendenti, quando poi molti di noi diventano dei lavoratori autonomi, continuiamo a pensarci come dei dipendenti della nostra attività.

Ognuno di noi, ad un certo punto della vita, sviluppa una passione che vorrebbe far diventare una professione. Molti ci riescono. E così, molti diventano parrucchieri, parrucchiere, hair stylist ed aprono il loro salone.

E, una volta aperto, scoprono che gestire un salone di acconciature è una cosa ben diversa, e più difficile, rispetto a diventare una parrucchiera. Ci sono i conti da fare, le tasse da pagare, i dipendenti da selezionare, formare, assumere e licenziare. Ci sono i fornitori. I finanziamenti. Le multe e i controlli. E, come vedremo meglio dopo, le scelte strategiche da fare.

Può definirsi parrucchiera la ragazza che hai assunto e alla quale dai uno stipendio fisso. Tu non sei una parrucchiera o un parrucchiere. Tu sei un imprenditore! E, come tale, devi ragionare.

Devi imparare a fare i conti, a comprendere un bilancio e a diventare un esperto di marketing. Se non lo fai, continuerai a non capire alcuni aspetti fondamentali della tua vera professione di imprenditore. E, se non sai leggere il tuo bilancio e non sai prendere decisioni di marketing, dovrai sempre affidarti al commercialista (che si limita a presentarti gli F24 da pagare, fregandosene di tutto il resto) e ai presunti esperti di marketing che non hanno mai avuto una vera attività e che puntano solo a spillarti centinaia di euro.

Solo la conoscenza ti metterà al riparo dalle fregature.

7. Assumi del personale!

C’è un grosso limite nella tua professione: il tempo! Se lavori 8 ore al giorno, il numero di clienti che puoi servire è limitato. Se anche la tua attività girasse al 100%, non potresti guadagnare più di tanto.

Lo so, stai pensando che saresti ben felice di lavorare 8 ore al giorno per 5 giorni la settimana!

Ma devi imparare a pensare in modo diverso. Nessun salone è sempre pieno tutti i giorni della settimana. Inevitabilmente, ci sono giorni, come il sabato, nei quali lavori molto e devi anche rifiutare nuovi appuntamenti perché hai l’agenda piena.

Questo è un problema.

E’ un problema perché i tuoi guadagni saranno sempre limitati, non potranno mai decollare!

I tuoi costi orari, infatti, sono fissi. I tuoi guadagni massimi, anche. Il tuo limite è il tempo.

Inoltre, come vedremo dopo, per diventare un imprenditore di successo nel settore delle acconciature, devi anche occuparti di aspetti che possono sembrarti estranei alla tua professione e invece sono importantissimi. Come fai, però, se non hai tempo? Se devi lavorare sulla testa dei clienti?

Avresti bisogno di sdoppiarti.

Ecco, assumere personale serve proprio a questo.

Assumere personale ti consente di espandere i tuoi incassi massimi. Se da sola puoi incassare, ad esempio, al massimo 1000 euro la settimana, con un dipendente potresti incassarne il doppio. E con 3 il triplo.

Lo so, è pura utopia, ma serve a comprendere il discorso.

I veri saloni di successo sono quelli nei quali:

  • Il titolare ha tempo di occuparsi dei conti, del marketing e delle attività strategiche
  • Il titolare sa come trovare nuovi clienti e può servirli anche contemporaneamente grazie alla collaborazione dei dipendenti

Sai cosa fanno i titolari di un salone di successo?

Come prima cosa, trovano il sistema per trovare, costantemente, nuovi clienti (come fa, lo vedremo dopo).
Come seconda cosa, assume abbastanza personale per poter servire tutti i clienti che prenotano, incrementando i guadagni potenziali massimi.

Infine, dopo che avrà riempito il negozio di clienti e avrà assunto abbastanza collaboratori… aprirà un secondo negozio in un’altra zona della città!

Ti sempre impossibile?

Ti assicuro che è quel che succede nella realtà! Ovviamente, non puoi pensare di farcela da solo. Fin quando lavorerai da solo, o da sola, non potrai MAI ottenere incassi elevati e in crescita.

8. Trova la tua specializzazione e comunicala

Finalmente arriviamo a quelle che sono le regole che DAVVERO possono trasformare il tuo negozio in un’attività di successo.

Infatti, i 7 punti precedenti sono, sostanzialmente, conosciuti da tutti, anche se non applicati alla perfezione o, troppo spesso, dati per scontati.

Qui parliamo di marketing.

Il marketing, che non è affatto la stessa cosa che “fare pubblicità” è ciò che può mettere il turbo al tuo salone. Siccome il 90% dei saloni, anche tra i tuoi concorrenti, non applica neanche una singola strategia di marketing, se tu imparerai, invece, a maneggiare questi strumenti, ti guadagnerai un vantaggio enorme.

La prima cosa che devi fare è quella di trovare una specializzazione.

Cosa intendo per specializzazione?

Intendo prendere un singolo servizio e diventarne lo specialista.

Ci sono, ad oggi, specialisti nel colore, nei capelli ricci, nei tagli giovanili e più alla moda o nella cura della barba.

Perché si tratta di una strategia vincente? Per tutta una serie di motivi.

Intanto perché ci sono centinaia di saloni nella tua città, nel tuo quartiere, che sono percepiti come del tutto uguali gli uni dagli altri da parte dei clienti. Sì, per il cliente tipo tu sei uguale al tuo collega della strada parallela e a quello della strada perpendicolare. Alcuni ti preferiranno per la simpatia, altri per abitudine, altri ancora per il prezzo.

Ma se tu saprai ricavarti una tua nicchia, ti renderai diverso e, quindi, unico.

Poi perché essere gli specialisti significa essere percepiti come i migliori. Quando stai male vai dal medico generalista. Però se questo riscontra un qualche problema tu ti rivolgerai ad uno specialista. Lo specialista è più preparato del generalista, perché fa solo quello. Il cardiologo si occupa solo di problemi di cuore e avrà una conoscenza impareggiabile delle problematiche ad esso relative.

Allo stesso modo, tu potrai diventare lo specialista di un servizio e proporti come il migliore a realizzarlo.

So già cosa stai pensando: se mi specializzo, poi mi perdo un sacco di clienti che svolgono gli altri servizi. Questo è un errore di comunicazione, che fa il paio con un altro, ancor più grave.

Non devi assolutamente smettere di fare gli altri servizi! Devi, semplicemente, smettere di pubblicizzarli! Il tuo salone sarà quello specializzato in capelli ricci, faccio per dire, ma di sicuro non caccerai fuori i clienti con i capelli lisci! E se ti specializzi nella colorazione dei capelli, mica ti rifiuterai di fare un taglio o dei colpi di sole!

Semplicemente, concentrerai la tua comunicazione, e le tue strategie di acquisizione clienti (punto successivo), sulla tua specializzazione.

Se non comunichi la tua specializzazione, se non fai sapere a tutti che sei lo specialista in “cura della barba” o nella colorazione dei capelli, non farai altro che sprecare tempo e denaro, vanificando la tua scelta di differenziarti dagli altri. Questo è un errore molto, ma molto comune.

Per approfondire questo argomento, leggi questo articolo: Annienta la concorrenza, rendi specializzato e unico il tuo salone di acconciature.

9. Genera un flusso, costante, di nuovi clienti

La vera risorsa insostituibile della tua attività sono i tuoi clienti. Persone che vengono a servirsi da te e che ti garantiscono il tuo incasso medio mensile.

Il trucco è quello di incrementare il numero dei tuoi clienti per aumentare, di conseguenza, i tuoi incassi. Semplice, vero?

No, non lo è affatto, ma hai mai, davvero, pensato alla crescita della tua attività in questi termini?

Se sarai in grado di aumentare sensibilmente il numero dei tuoi clienti fedeli, la tua attività incasserà di più.

Per farlo, devi mettere in pratica delle strategie di acquisizione clienti. Perché no, non basta sperare solo nel passaparola. Il passaparola, così come intendi tu, non funziona. O funziona in modo molto limitato. Altrimenti, dovresti spiegarmi perché hai bisogno di più clienti…

Le strategie di acquisizione clienti sono molte e non si limitano né al passaparola né, solo, a Facebook.

Ti invito a leggere questo post per scoprire quali sono le tecniche per acquisire nuovi clienti che funzionano davvero: Come trovare clienti in un negozio di parrucchiere.

Ciò che qui mi preme dirti è che per creare una strategia di acquisizione clienti che funzioni davvero devi basarti sui principi del marketing a risposta diretta ossia creare delle promozioni con un servizio proposto a prezzo molto vantaggioso, per poi mettere in atto delle strategie per trasformare quei nuovi clienti in clienti fedeli nel tempo.

10. Raccogli i dati dei clienti e… fidelizzali!

Cosa sai dei tuoi clienti? Ricordi i loro gusti? Le loro preferenze? Sei in grado, soprattutto, di contattarli in modo diretto per proporre loro una nuova promozione o per “risvegliarli”, nel caso in cui non si facciano vivi da tempo (e quindi è sicuro che ti stanno tradendo)?

Per risolvere questo problema devi raccogliere i dati dei tuoi clienti. Devi creare una scheda per ogni cliente e aggiornarla con costanza. E devi creare una mailing list (lista di indirizzi email) per poter inviare delle comunicazioni e delle promozioni via email ai tuoi clienti.

Lo fai?

Sul serio, intendo. Perché per esperienza so che a questa domanda tutti rispondono: sì, certo! Ma poi scopri che, di fatto, non esiste alcuna mailing list e non esiste alcun archivio organizzato con le schede dei clienti nella maggior parte dei saloni di acconciature.

Anche sulle promozioni per acquisire clienti occorre fare chiarezza:

creare promozioni per acquisire nuovi clienti e non raccogliere i dati di chi prenota è una fesseria assoluta. In questo modo, infatti, attirerai solo clienti interessati al servizio a prezzo ridotto, che, esaurita la promo, torneranno dai loro parrucchieri abituali.

Tutto qui? Tutto qui! Queste sono le 10 regole che, se applicate con impegno e costanza, SENZA TRALASCIARNE NEANCHE UNA, trasformeranno il tuo negozio di parrucchiere in un salone di acconciature di successo.

Se vuoi applicare con successo il Metodo Minerva, acquista subito l’Enciclopedia del Beauty Marketing, l’opera completa in 5 volumi a soli 27 euro (tutti e 5 i volumi) per trasformare il tuo salone in una piccola impresa di successo!

Clicca qui per acquistarlo: https://beautymarketingacademy.com/

2 Replies to "10 Regole per avere un Salone di successo (le ultime 3 ti sconvolgeranno)"

  • comment-avatar
    umberto
    14 Marzo 2017 (10:18)
    Commenta

    salve sono un parrucchiere,ho un salone da circa 20 anni,e stà attreversando un momento di statico,vorrei fare qualcosa di nuovo,ha qualcosa da consigliarmi?

    • comment-avatar
      Michela Ferracuti
      20 Marzo 2017 (12:28)
      Commenta

      Buongiorno Umberto,
      inizi leggendo gli articoli di questo blog e ascoltando le puntate del podcast. Rappresentano un’ottima base di partenza.


Vuoi lasciare un tuo commento?

Some html is OK